This message is too large to send. To be able to send it, make the message smaller, for example, by removing attachments.

fonte: https://viralr.wordpress.com/2014/05/29/this-message-is-too-large-to-send-to-be-able-to-send-it-make-the-message-smaller-for-example-by-removing-attachments/

Posted by viralr on May 29, 2014

Unable to send large attachments and get this bounce back:

From: postmaster@MYDOMAIN.LOCAL [mailto:postmaster@MYDOMAIN.LOCAL]
Sent: Wednesday, May 28, 2014 4:14 PM
To: Mathews, John
Subject: Undeliverable: FW: Re: Remaining
Delivery has failed to these recipients or groups:
user@mydomain.com
This message is too large to send. To be able to send it, make the message smaller, for example, by removing attachments.

Diagnostic information for administrators:
Generating server: EXCHANGESERVER.MYDOMAIN.LOCAL
user@mydomain.com
#< #5.2.3 smtp;550 5.2.3 RESOLVER.RST.SendSizeLimit.Org; message too large for this organization> #SMTP#

To troubleshoot this issue use the following steps:-

The email size restriction for user mailbox will be applied in the following order

  1. Global Transport configuration settings
  2. Send connector size restriction
  3. Receive connector size restriction
  4. In the user mailbox properties of send and receive size limit

Please use the below command to check the limts,

To verify global transport settings all Hub Transport servers in the Exchange Organization :-

Get-TransportConfig | ft MaxSendSize, MaxReceiveSize

To modify the sending and receiving email message size to 100 MB in the global Tranport configuration

Set-TransportConfig –MaxSendSize 20MB –MaxReceiveSize 100MB

To verify and modify the send connector size,Send connector are used to send emails out of the exchange organization and the default size is 10 MB.

Get-SendConnector | ft name, MaxMessageSize

Set-SendConnector <Connector Name> –MaxMessageSize 50MB

To verify and modify the receive connector size,Receive connector are used to receive emails from the internet or application and the default size is 10 MB.

Get-ReceiveConnector | ft name, MaxMessageSize

Set-ReceiveConnector <Connector Name> –MaxMessageSize 50MB

The send and receive email message size can be granular controlled in the user mailbox properties. To verify the and modify the size

Get-mailbox | ft Name, MaxSendSize, MaxReceiveSize

Set-Mailbox “test” –MaxSendSize 20MB –MaxReceiveSize 20MB

 

——————————————————————————————————————————————-

There are various error message which is listed below will occur if the value is not configured as per the above rule.

Error 1:

The following recipient(s) could not be reached:

test@test.com on 01/15/2014 3:54 PM

This message is larger than the current system limit or the recipient’s mailbox is full. Create a shorter message body or remove attachments and try sending it again.

<mail.com #5.2.3 smtp;450 5.2.3 Msg Size greater than allowed by Remote Host>

Error 2:

The following recipient(s) could not be reached

test@test.com  on 01/15/2014 3:54 PM

This message is larger than the current system limit or the recipient’s mailbox is full. Create a shorter message body or remove attachments and try sending it again.

<mail.com #5.2.3 smtp;550 5.2.3 RESOLVER.RST.SendSizeLimit; message too large for this sender>

Error 3:

Delivery has failed to these recipients or distribution lists:

administrator@mail.com
This message exceeds the maximum message size allowed. Microsoft Exchange will not try to redeliver this message for you. Please make the message smaller — by removing attachments, for example — and try sending it again, or provide the following diagnostic text to your system administrator.

Diagnostic information for administrators:
Generating server: MBX01.mail.com
administrator@mail.com
#550 5.2.3 RESOLVER.RST.SendSizeLimit; message too large for this sender ##

Error 4

OWA Error – The request filter module is configured to deny a request that exceeds the request content length”

Error 5

EWS Error –   Email is goes in drafts or never leaves the outbox and the client receives an “exceeded the size limit”

VLAN, cosa sono?

fonte: https://turingrules.wordpress.com/2014/02/24/vlan-cosa-sono/

VLAN, cosa sono?

lan-party-764022Per capire bene il concetto di VLAN, cerchiamo prima di mostrare uno scenario tipico del suo utilizzo. Immaginiamo un’azienda che ha due dipartimenti distinti. Questi dipartimenti sono collegati ad una Lan tramite un singolo Switch  (Lo switch è un dispositivo che si occupa di instradamento dei pacchetti a livello 2, analogalmente al Router che però è al livello 3). Questa azienda vuole dividere il traffico dei due dipartimenti sia per ragioni di sicurezza, sia per dividere il traffico.

Una soluzione sarebbe utilizzare più LAN, ma potrebbe essere dispendioso.  Quello che si fa è quindi creare due VLAN distinte.

Una VLAN è una tecnologia logia indipendente dalla struttura fisica del mezzo. Attraverso un singolo switch ed una singola LAN, permette di dividere il traffico.

Abbiamo che ogni singolo pacchetto può appartenere ad una sola VLAN. Nel singolo switch, si hanno quindi una ingress port da cui entra il traffico relativo ad una vlan ed una egress port da cui esce. Praticamente il ragionamento è: appena un pacchetto entra nello switch appartiene ad una VLAN. Pacchetti che appartengono ad una VLAN specifica hanno assegnate porte di uscita ed ingresso specifiche, che vengono memorizzate in una particolare tabella detta filtering database. Quindi i singoli pacchetti posso essere associati all VLAN o in base alle porte da cui entrano/escono, oppure anche in base al loro indirizzo MAC.

Il router a livello superiore, vedrà due traffici distinti di pacchetti e gli assegnerà prefissi diversi. In questo modo si ha quindi una separazione del traffico senza intaccare l’infrastruttura fisica.

Esistono 2 tipi di VLAN:

  • VLAN Simmetriche: Le ingress port di un pacchetto sono uguali alle sueegress port
  • VLAN Asimmetriche: Le ingress port di un pacchetto possono essere diverse dalle sue egress port

Le VLAN Asimmetriche permettono la comunicazione tra dipartimenti diversi. Ponendo la egress port del primo dipartimento uguale alla ingress port del secondo, un ipotetico PC nel primo può inviare pacchetti al secondo. Per l’instradamento dei vari pacchetti, le varie VLAN posso condividere una singolaFiltering database oppure averne ognuna una specifica. Quale è la differenza? Torniamo al caso di prima: Ho PC1 che invia un pacchetto a PC2. Il pacchetto inviato passerà per la VLAN1. Se ogni VLAN ha una propria tabella di instradamento, VLAN 1 non conosce PC2 che è presente sulla tabella di VLAN2, e quindi spedirà il pacchetto che ha ricevuto in broadcast su tutte le sue egress port. Risultato? PC2 riceverà comunque il pacchetto di PC1, ma sarà spedito anche ad altri PC che non lo avevano richiesto, aumentando inutilmente il traffico e appesantendo quindi l’infrastruttura. Se invece è presente un’unica tabella condivisa, quando VLAN1 riceve il pacchetto, ha già nella sua tabella l’indirizzo di PC2 che, in quando appartiene a VLAN2 che condivide la sua tabella con VLAN1, e quindi invierà direttamente il pacchetto al destinatario.

E se ci sono più dipartimenti con più switch? La soluzione di collegare gli switch con un collegamento per ogni dipartimenti risulta dispendiosa e potrebbe generare cicli. Quindi si instaura una particolare connessione tra switch definitaTrunk1d: Praticamente, ogni switch è collegato con un altri tramite questo collegamento bidirezionale. Se devo spedire da una VLAN un pacchetto su un’altra appartenente ad un altro switch, invio il pacchetto sul Truck1d con un particolare TAG in modo che appena arriva allo switch successivo, questo sa a quale VLAN appartiene e lo assegna correttamente. Quindi in una VLAN con più switch ci ritroviamo con 3 tipi di porte:

  • Access Port: Gestisce solo pacchetti senza TAG
  • Trunk Port: Gestisce solo pacchetti con TAG, ed è vista di default come egress port
  • Ibrid Port: Gestisce entrambe le tipologie di pacchetti